domenica 21 gennaio 2018

MEDOVIK - TORTA RUSSA AL MIELE CON CREMA ALLA PANNA ACIDA


Quasi due anni fa, nel febbraio 2016, la sfida dell'MTC era stata proposta da Eleonora del blog Burro e Miele con Michael Meyers e il tema era il miele. Tra le tante proposte mi aveva colpito la torta russa di Sara del blog Pixelicious.
Durante le feste natalizie parlando con la moglie di mio figlio Safiya, originaria di Kazan, capitale della regione russa del Tatarstan, ci siamo proposti di cucinare insieme alcune ricette russe da pubblicare poi su questo blog.
Mi sono ricordato di questo torta e l'ho fatta subito vedere a Safiya.
Conosce molto bene la Medovik che pare sia presente in tutta la Russia europea ma con diverse declinazioni della crema a seconda delle regioni.
Quella che fin da piccola faceva con sua mamma era la versione tatara o con la crema di burro o con la crema di panna acida ed è quest'ultima quella di cui riporto la ricetta.


Il risultato è una torta che trovo molto gradevole sul piano estetico e veramente gustosa anche se non è propriamente leggera.
Alla Manu non è piaciuta molto perché non le piace il miele mentre altri che l'hanno mangiata se queste preclusioni l'hanno trovata decisamente buona. La cugina della Manu, Grazia, che aveva avuto modo, non molto tempo fa, di mangiarne una fetta di una versione fatta da una signora ucraina l'ha trovata molto più buona con questo tipo di crema.
Io l'ho apprezzata e prossimamente voglio provarne una versione con la crema di mascarpone.


Sara del blog Pixelicious è anche la recipe-tionist di Gennaio - Febbraio 2018. Confesso che me ne sono accorto prima di preparare e pubblicare questa ricetta. Visto che rientro nei termini previsti dal regolamento e che, come previsto nel regolamento stesso, ho solo fatto una modifica rispetto alla sua ricetta colgo l'occasione per parteciparvi.



Con questa ricetta partecipo al Recipe-tionist di Gennaio - Febbraio 2018



INGREDIENTI
Biscotto
500 g di farina
60 g di burro
4 cucchiai di miele millefiori
Mezzo bicchiere di zucchero
2 uova
Una punta di cucchiaino di bicarbonato
Un pizzico di sale
Crema
500 g di panna acida 25% di grassi
Mezzo bicchiere di zucchero

PREPARAZIONE
Biscotto
Appoggiare la ciotola che si utilizza per amalgamare gli ingredienti sopra una pentola con acqua che deve essere portata a una temperatura attorno ai 80°C.
Fare sciogliere nella ciotola il burro, aggiungere il miele e le uova e mescolare velocemente con la frusta manuale fino a quando gli ingredienti non saranno ben amalgamati tra di loro.
Togliere dal bagnomaria e, con le fruste elettriche, aggiungere, poco alla volta, prima la farina quindi lo zucchero fino a quando si otterrà un impasto morbido e liscio.
Lasciare riposare l'impasto una mezz'oretta in frigorifero.
Prendere l'impasto e dividerlo in N parti uguali (io 8) e farne delle palline.
Prendere la pallina di impasto e stenderla con il mattarello fino ad ottenere dei dischi di ca. 20-22 cm di diametro. Mettere un disco alla volta su una placca con un foglio di carta forno e farla cuocere in forno statico preriscaldato a 180°C per una decina di minuti (fino a quando avrà preso un bel colore nocciola).
Io, avendo 2 placche, ho cotto due dischi alla volta.
Prendere il disco appena tolto dal forno e con l'aiuto di una forma ritagliare un cerchio della dimensione voluta. Io ho utilizzato un piatto.
Mettere da parte sia il disco che i ritagli ottenuti.
Quando questi ultimi saranno freddi metterli in un sacchetto da freezer e ridurli in briciole.
Crema
Versare in una ciotola la panna acida e lo zucchero e, con le fruste elettriche, montare leggermente il tutto fino ad ottenere un composto ben amalgamato.
Lasciare riposare una decina di minuti in frigorifero.

Assemblare la torta partendo da un disco di biscotto; spalmare uno strato di crema fino al bordo quindi coprire con un altro disco. Continuare fino ad esaurimento dei biscotti.
Completare con la crema sia nella parte superiore che lateralmente.
Distribuire i biscotti sbriciolati facendo attenzione a coprire bene tutte le parti con la crema.
Tenere in frigorifero fino al momento del servizio. 
Stampa il post

2 commenti:

  1. Questa torta parrebbe davvero essere un classico della cucina russa e ne esistono infinite versioni, tante quanti sono i km quadrati di estensione di questo Paese! Complimenti per la scelta ardua e per l'ottima riuscita della tua Medovik! Grazie mille per aver partecipato ;)

    RispondiElimina
  2. Carissimo Gianni, io sono certa conoscendo i miei gusti che con un biscotto al miele come questo una crema di panna acida ci sta a meraviglia, la Medovik mi ha sempre incuriosita tantissimo e credo che grazie a te e a Sara forse potrebbe essere anche giunto il momento di provarci! Grazie per la ricetta un abbraccio Flavia

    RispondiElimina